logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Febbraio  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
             

Gruppo Comunale

Il Comune di Belluno ha organizzato un proprio Gruppo di Volontari della Protezione Civile, allertato dal Sindaco in caso di emergenza e offre ai suoi cittadini la possibilità di farne parte. Inoltre, il Comune ha istituito il Centro Operativo Comunale (COC), che dirige e coordina i servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione.
Scarica la presentazione del Piano Comunale di Protezione Civile (in formato pdf).

I materiali informativi sono disponibili nella pagina del COC

Cos'è la Protezione Civile

La Protezione Civile è il concorso coordinato di più componenti e strutture operative di livello comunale, provinciale, regionale e centrale, per quanto di rispettiva competenza, volta ad assicurare la previsione, la prevenzione, la pianificazione, il soccorso ed il superamento dell’emergenza. 
Con Protezione Civile si intendono tutte le strutture e le attività messe in campo dallo Stato per tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi.
Il volontariato di Protezione civile, divenuto negli ultimi anni un fenomeno nazionale che ha assunto caratteri di partecipazione e di organizzazione particolarmente significativi, è nato sotto la spinta delle grandi emergenze verificatesi in Italia a partire dall’alluvione di Firenze del 1966, fino ai terremoti del Friuli e dell’Irpinia. In occasione di questi eventi si verificò, per la prima volta nel dopo guerra, una grande mobilitazione spontanea di cittadini di ogni età e condizione, affluiti a migliaia da ogni parte del paese nelle zone disastrate per mettersi a disposizione e “dare una mano”. Si scoprì, in quelle occasioni, che ciò che mancava non era la solidarietà della gente, bensì un sistema pubblico organizzato che sapesse impiegarla e valorizzarla.
Da allora è iniziata l’ascesa del volontariato di Protezione civile, espressione di una moderna coscienza collettiva del dovere di solidarietà, nella quale confluiscono spinte di natura religiosa e laica, unite dal comune senso dell’urgenza di soccorrere chi ha bisogno e di affermare, nella più ampia condivisione dei disagi e delle fatiche, il diritto di essere soccorso con la professionalità di cui ciascun volontario è portatore e con l’amore che tutti i volontari dimostrano scegliendo, spontaneamente e gratuitamente, di correre in aiuto di chiunque abbia bisogno di loro.
Negli ultimi dieci anni, una illuminata legislazione ha riconosciuto il valore del volontariato associato (legge quadro 266/91), come espressione di solidarietà, partecipazione e pluralismo, incoraggiandone e sostenendone sia la cultura che lo sviluppo organizzativo.

Come aderire al Gruppo Comunale

Non sono richiesti requisiti particolari se non integrità morale, impegno e buona volontà. I candidati, che un’apposita ed insindacabile commissione, previo colloquio, riterrà idonei, saranno coinvolti nelle attività di formazione necessarie per entrare a far parte ufficialmente del Gruppo Comunale di Volontari di Protezione Civile. 

Scarica il modulo di adesione (in formato pdf).

Consegna o spedisci la tua domanda di adesione (utilizzando il modello allegato) a:
Sindaco del Comune di Belluno
Comune di Belluno
Piazza Duomo, 1
32100 Belluno

Per qualsiasi informazione, è possibile scrivere a volontariprotezionecivile@comune.belluno.it

Normativa nazionale di riferimento

Normativa regionale di riferimento

  • L.R. n. 58 del 1984: Disciplina degli interventi regionali in materia di Protezione Civile
  • L.R. n. 17 del 1988: Modifica della Legge Regionale 27 Novembre 1984 n.58. Disciplina degli interventi regionali in materia di Protezione Civile
  • L.R. n. 11 del 2001: Conferimenti di funzioni e compiti alle Autorità locali in attuazione del Decreto legislativo 31 marzo 1998 n. 112
  • L.R. n. 34 del 2002: Disposizioni in materia di tributi regionali (esenzione tassa di circolazione per i mezzi di volontariato)
  • D.G.R. n. 2292 del 2002: Linee guida relative all’equipaggiamento ed ai dispositivi di protezione individuale – D.P.I. – del personale appartenente al sistema regionale di Protezione Civile
  • D.G.R. n. 573 del 2003: Linee guida regionali per la pianificazione comunale di Protezione Civile
  • D.G.R. n. 2516 del 2003: Decentramento alle Province dell’Albo dei Gruppi Volontari di Protezione Civile. Criteri e procedure.
  • D.G.R. n. 3940 del 2004: Protezione Civile. Criteri e direttive per la programmazione delle esercitazioni e delle simulazioni di emergenza che si svolgono sul territorio regionale
  • D.G.R. n. 4439 del 2004: Formazione in materia di Protezione Civile dei Gruppi di Volontariato coinvolti in ambito del progetto di Gestione delle Emergenze, Monitoraggio e Manutenzione degli Alvei (GEMMA)
  • D.G.R. n. 3940 del 2004: Protezione Civile. Criteri e direttive per la programmazione delle esercitazioni e delle simulazioni di emergenza che si svolgono sul territorio regionale
  • D.G.R. n. 273 del 2005: Protezione Civile. Programma regionale di previsione e prevenzione. Rischio Idraulico. Progetto G.E.M.M.A. Per la Gestione delle Emergenze, il Monitoraggio e la Manutenzione degli Alvei. Approvazione dello schema di convenzione regolante i rapporti tra i soggetti coinvolti
  • D.G.R. n. 3437 del 2005: Protezione Civile. Criteri e direttive per la programmazione delle esercitazioni e delle simulazioni di emergenza che si svolgono sul territorio regionale. Nuove specifiche ed integrazioni alla DGR 3940 del 10/12/04 – (L.R. 17/98 e art. 108 del D.Lgs. 112/98 – DPR 194/01)
  • D.G.R. n. 3936 del 2006: D.G.R. 506 del 2005: Programma Regionale di previsione e prevenzione – attività di prevenzione. Individuazione dei Distretti di Protezione Civile e Antincendio Boschivo. Rettifiche e integrazioni
  • D.G.R. n. 3315 del 2010: Linee guida per la standardizzazione e lo scambio informatico dei dati in materia di Protezione Civile – Realise 2011

 

Link

P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net