logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Agosto  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
             

Autentica di copie e firme (DPR 445/2000)

Dove rivolgersi

Servizi Demografici - Ufficio Rilascio Documenti - CIE e autentiche firma
Indirizzo  Via Mezzaterra, 45
Telefono  0437 913482
Fax  0437 913479
Indirizzo email  demografici@comune.belluno.it

Addetti e orario ufficio


Cristina Piol

Orario ufficio

 

 

Modalita' di richiesta

Autentica di firma

L’autentica di firma ha la funzione di comprovare che la sottoscrizione è stata apposta dal dichiarante in presenza del Pubblico Ufficiale o funzionario appositamente delegato dal Sindaco.

L’identità del sottoscrittore deve essere accertata mediante l’esibizione di un idoneo documento di identificazione, ovvero la carta d’identità o un altro documento rilasciato da una pubblica amministrazione che riporti le generalità anagrafiche del titolare e una sua fotografia.

Le competenze del delegato incaricato in materia di autentica di firma sono limitate ai casi espressamente previsti dalla legge: il delegato non può intervenire in maniera generalizzata.

Il Testo unico sulla documentazione amministrativa (DPR 445/2000) ha eliminato l'autenticazione delle sottoscrizioni sulle istanze e sulle dichiarazioni sostitutive rivolte alle Pubbliche Amministrazioni, ai Gestori o Esercenti di pubblici servizi o ai privati che lo consentono. E' sufficiente, in questi casi, sottoscrivere e allegare la fotocopia di un documento d'identità valido. L'autentica di firma è richiesta solo se l'istanza o la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è presentata a soggetti diversi da quelli sopra indicati o a questi ultimi al fine della riscossione da parte di terzi di benefici economici.

Possono essere autenticate le sottoscrizioni relative a:

- dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà inerente fatti, stati, qualità dei quali il richiedente è a diretta conoscenza o istanze rivolte a soggetti diversi dalla Pubblica Amministrazione o gestori di pubblici servizi;
- domande a soggetti pubblici al fine della riscossione da parte di terzi di benefici economici (deleghe per la riscossione della pensione o dei ratei di pensione maturati e non riscossi);
- passaggi di proprietà di beni mobili registrati (veicoli), ai sensi dell'art. 7 D.L. 223/2006 conv. in  L. 248/2006;
- nomina del difensore nei procedimenti giudiziari in materia penale (ai sensi dell'art. 39 D.Lgs. 271/1989);
- consenso scritto nell'ambito delle procedure di adozione internazionale (ai sensi dell'art. 31 co. 3 lett. E L.184/1983);
- sottoscrizioni sulla busta contenente la scheda di voto per corrispondenza per il rinnovo degli ordini professionali, ai sensi del D.P.R. n. 169/2005);
- autenticazione degli atti previsti dall’art. 14 della Legge 21.03.1990 n. 53 e successive modificazioni e integrazioni (Misure urgenti atte a garantire maggiore efficienza al procedimento elettorale), non riservate al Notaio;
- sottoscrizione apposte in calce alla manifestazione di volontà alla cremazione effettuata dai congiunti del defunto in mancanza di disposizione testamentaria (Art. 79 co. 2 DPR n. 285/1990 e successive modificazioni e integrazioni);
- autentica delle sottoscrizioni di quietanze liberatorie per la prova di avvenuto pagamento dell’assegno emesso senza provvista (art. 8 co. 3 bis L. 386/90 e successive modificazioni).

Non possono essere autenticate le sottoscrizioni relative a:

- dichiarazioni d'impegno e volontà, procure, autorizzazioni, deleghe (che non siano relative a pensioni), consensi, accettazioni, rinunce o dichiarazioni di qualunque natura o tenore contenenti impegni, disposizioni per il futuro o fogli in bianco. In questi casi è necessario rivolgersi a un notaio.
- Non si possono autenticare firme apposte su documenti che non siano scritti in lingua italiana. La lingua ufficiale della Repubblica Italiana (ai sensi dell'art. 1 della Legge 482/1999) è l'italiano; pertanto all'eventuale documento presentato in lingua straniera deve essere allegata idonea traduzione.

 

AUTENTICHE DI FIRMA PER PASSAGGIO DI PROPRIETÀ VEICOLI

Le autentiche di firma sui passaggi di proprietà possono essere fatte allo sportello il martedì dalle 9 alle 12. Per effettive urgenze si può prenotare un appuntamento inviando un'email a demografici@comune.belluno.it o chiamando lo 0437 913482 (da lunedì a venerdì, dalle 12 alle 13). Serve marca da bollo da € 16, più € 0,52 in contanti per diritti di segreteria. La pratica del passaggio di proprietà sarà perfezionata solo presso il PRA, la Motorizzazione civile, le delegazioni dell'Automobile Club e le agenzie di pratiche auto, dove è possibile anche ottenere l'autenticazione della firma del venditore.

 

Autentica di copia
La normativa è regolata dall'art. 19 del DPR 445/2000, e successive modifiche, che prevede anche la possibilità di sostituire l'autentica di copia con una dichiarazione di conformità all'originale.

L'autentica di copia consiste nella attestazione da parte del Pubblico Ufficiale autorizzato che la copia è conforme all'originale che egli stesso ha emesso, o ha in deposito, o che gli viene esibito. L'autentica è riportata dal pubblico ufficiale autorizzato in calce alla copia.
- Semplificazione - Modalità alternative all'autenticazione
L'interessato può dichiarare che la copia di un documento è conforme all'originale rilasciato o conservato da una Pubblica Amministrazione in calce alla copia stessa, sottoscritta dall'interessato di fronte al dipendente addetto a ricevere la documentazione oppure, una volta sottoscritta, trasmessa via fax, a mezzo posta o tramite un incaricato, insieme alla fotocopia del documento d'identità oppure con strumenti telematici se sottoscritta mediante firma digitale o con l'uso della carta d'identità' elettronica all'Amministrazione procedente.

Documenti da presentare

La modulistica è disponibile presso gli sportelli di tutte le Pubbliche Amministrazioni e i Gestori di pubblici servizi.

Costi

- Autentiche in bollo: con marca da bollo del valore vigente (€ 16,00) + € 0,52 per diritti di segreteria
- Autentiche in carta semplice: € 0,26 per diritti di segreteria esclusivamente per gli usi per i quali la legge prevede specifica esenzione dall'imposta di bollo. L'uso in esenzione dovrà essere dichiarato.

Tempi di erogazione

Rilascio immediato. Per l'autentica di firma per passaggio di proprietà veicoli, attenzione alle modalità e tempi indicate sopra.

Normativa di riferimento

D.P.R. 445/2000 "Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa. (Testo A)." e successive modifiche.

Segnalazioni, reclami, ricorsi e opposizioni

Responsabile del procedimento

Maura Florida

Allegati

Responsabile aggiornamento scheda

Daniela Dal Farra -
- Scheda n. 106 -

Data aggiornamento scheda

23/08/2019
P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net