logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Maggio  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
             

Comunicato

Comunicato

Comune:

Belluno

Data:

08/03/2019 00:00

Oggetto:

Accensione di fuochi all'aperto in occasione di "Brusa la vecia"
Ammessi solo i falò rituali per i quali venga fatta comunicazione al Sindaco

Descrizione:

In occasione dei tradizionali "Brusa la vecia" che si svolgono nel periodo di metà Quaresima, l'Amministrazione comunale ricorda alle scuole e alle associazioni interessate all'organizzazione di eventi di questo genere alcune indicazioni utili da seguire, in modo da mantenere viva la tradizione rispettando, contemporaneamente, ambiente e sicurezza.
Nel territorio comunale è in vigore l'ordinanza del Sindaco n. 372 del 18/12/2019, che integra la precedente ordinanza n. 261, relativa alle misure per il contenimento dell'inquinamento atmosferico.
L’ordinanza prevede il divieto fino al 31 marzo 2019 di effettuare combustioni all’aperto e vieta anche i falò rituali (“Brusa la vecia”) in caso di allerta 1 - arancio o allerta 2 – rossa.
In caso di nessuna allerta – verde, sono eccezionalmente possibili soltanto i falò rituali che vengano comunicati all'Amministrazione comunale.
Le raccomandazioni, anche con riferimento agli articoli 34 del Regolamento di Polizia Urbana e 8 del Regolamento di Polizia Rurale, sono, in particolare, le seguenti per quanto attiene l’aspetto ambientale:

  • comunicare al Comune data ora e luogo dell'evento via email al seguente indirizzo: sindaco@comune.belluno.it
  • allestire la Vecia con il solo utilizzo di materiali naturali (fascine di residui vegetali, carta non patinata e tela di origine vegetale);
  • evitare l'uso di plastiche, sacchetti, legno verniciato, riviste patinate e tessuti sintetici;
  • non esagerare con la quantità di materiale da bruciare.

Per quanto riguarda la prevenzione relativa alla sicurezza dell'evento, si ricorda l'importanza della pianificazione secondo le recenti normative e in particolare si raccomanda di:

  • verificare che il sito ove viene svolto l'evento sia idoneo per la pavimentazione e per le distanze di sicurezza dagli edifici vicini, nonché sgombro, nelle immediate vicinanze, dal deposito di materiali di natura combustibile;
  • mantenere a disposizione un numero adeguato di mezzi di estinzione in relazione alla grandezza dell'evento programmato (congruo numero di estintori e almeno un idrante con corredo nelle vicinanze);
  • pianificare gli accessi all'area e soprattutto le vie di esodo da utilizzare in caso di necessità;
  • garantire la gestione della sicurezza dell'evento con la presenza di una squadra di emergenza composta da personale formato e individuare un coordinatore;
  • garantire la distanza minima di sicurezza tra le persone e il materiale in combustione;
  • verificare che il sito sia idoneo in merito all'affollamento previsto;

i materiali incombusti rimasti sull’area dopo la manifestazione dovranno essere smaltiti ai sensi delle vigenti leggi in materia.
Si ricorda che la comunicazione ricevuta all’indirizzo sindaco@comune.belluno.it costituisce presa d’atto da parte del Comune e che alla stessa non seguiranno ulteriori riscontri.
I falò per i quali non pervenga comunicazione non saranno in nessun caso ritenuti possibili.

Livelli di allerta
Il livello di nessuna allerta – verde si verifica quanto non vi sia nessun superamento misurato, nella stazione di riferimento, del valore limite giornaliero (50 μg/m3 ) della concentrazione di PM10.
Il livello di allerta 1 – arancio è attivato dopo 4 giorni consecutivi di superamento, del valore del valore limite giornaliero (50 μg/m3) della concentrazione di PM10 sulla base della verifica effettuata il lunedì e il giovedì (giorni di controllo) sui quattro giorni antecedenti.
Il livello di allerta 2 – rosso è attivato dopo 10 giorni consecutivi di superamento, nella stazione di riferimento, del valore limite giornaliero sulla base della verifica effettuata il lunedì e il giovedì (giorni di controllo) sui giorni antecedenti.

P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net