logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Settembre  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             

Comunicato

Comunicato

Comune:

Belluno

Data:

02/03/2018 00:00

Oggetto:

Donne d’Arte 2018
Marianna Corte: la riscoperta di un talento bellunese dell’800

Descrizione:

Giovedì 8 marzo, in occasione delle Giornata Internazionale della Donna, il Museo Civico di Palazzo Fulcis ospita “Donne d'Arte 2018”, manifestazione voluta dall'assessorato alla cultura del Comune di Belluno per valorizzare il talento artistico delle donne bellunesi, vissute in epoche diverse, talento offuscato e a volte dimenticato, nei lunghi periodi in cui la cultura è stata monopolio del genere maschile.
Per ricordare questa importante giornata, giovedì il Museo Civico sarà aperto tutto il giorno e offrirà a tutte le donne il biglietto d’ingresso al prezzo ridotto di 3 euro.
La prima edizione di “Donne d'Arte” sarà dedicata a Marianna Corte, pittrice vissuta nei primi trent'anni dell'800, molto apprezzata dai suoi contemporanei, soprattutto per le sue doti di ritrattista. Nelle collezioni dei Musei Civici di Belluno è presente una sua opera intitolata “Ritratto di Gentiluomo” che verrà esposta proprio in occasione dell'8 marzo a Palazzo Fulcis. Altri suoi lavori sono custoditi in collezioni private, ma esistono anche testimonianze della presenza di suoi dipinti, nei primi del ’800, nelle sale dell'Accademia di Venezia.
La figura di questa donna, o meglio di questa fanciulla, morta precocemente di tisi all'età di 26 anni, sta ora riemergendo dal passato grazie alla ricerca intrapresa da Mara Losso, giovane conservatrice quasi coetanea della stessa Marianna. I risultati di questa ricerca, che la stessa Mara Losso illustrerà proprio l'8 marzo, alle ore 18.00, a Palazzo Fulcis, delineano una personalità artistica composita, variamente dedita alle arti e in contatto epistolare con umanisti autorevoli all'epoca, come Giuseppe Urbano Pagani Cesa. Una donna che, grazie anche alla condizione agiata della sua famiglia, fu anche diretta sostenitrice dell’Arte, sovvenzionando insieme ad altri grandi artisti e mecenati, la costruzione del monumento ad Antonio Canova a Venezia.
La storia di Marianna Corte si avvicina però anche a quella delle eroine romantiche del'800, e, a seguire, il prof. Francesco Piero Franchi interpreterà versi e poemetti scritti da notabili dell'epoca in onore delle sue nozze, o meglio di un matrimonio mancato e di uno compiuto. Lo farà accompagnato al piano da Niccolò Zatta e Simone da Gioz, allievi della classe di pianoforte della professoressa Gisella Galatà della scuola secondaria di 1° grado S. Ricci, che eseguiranno brani di famosi musicisti vissuti nello stesso periodo storico.
Ad ascoltare musica e versi sarà presente un'incantevole Marianna, interpretata da Anastasia Cariulo, che indosserà un abito realizzato da Francesca De Nardin, allieva della professoressa Carmen Fusina dell'indirizzo Moda dell'IIS Segato-Brustolon.
L'evento, quindi, oltre a promuovere la riscoperta e la valorizzazione delle figure femminili nate e cresciute nell'ambito culturale bellunese vuole anche focalizzare l'attenzione sulle giovani promesse di oggi, quali speranze di una cultura cittadina sempre più vitale e presente. Su questi e altri aspetti si soffermeranno all'inizio dell'evento Denis Ton, conservatore dei Musei Civici di Belluno, Marco Perale, assessore alla cultura del Comune di Belluno e Rossana Mungiello, consigliera di parità della Provincia di Belluno.
L’evento è stato realizzato con la collaborazione di Officine della Cultura , Associazione Campedel, Movimento Donne Impresa Belluno. Si ringraziano Aesthetica di Feltrin Alessandra per il trucco e Look&Life, i parrucchieri Del Pizzol Ivana&C e Meemu, di Martina Gennari, per la grafica.
Per l’evento è obbligatoria la prenotazione al numero 0437 956305 o scrivendo a prenotazionimuseo@comune.belluno.it
Per la giornata dell’8 marzo il museo sarà aperto dalle 9.30 alle 12.30 e, eccezionalmente, anche dalle 15.30 alle 18.30.
L’evento è accessibile con il normale biglietto di ingresso del museo, ridotto a 3 euro per le donne, per tutta la giornata dell’8 marzo. Rimane l’ingresso gratuito per i possessori di Fulcis friend card.

Allegati Comunicati Stampa
P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net