logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Maggio  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
             

Comunicato

Comunicato

Comune:

Belluno

Data:

22/12/2018 00:00

Oggetto:

Contributo danni dell'alluvione, domande per un milione di euro
Deposito per ceppaie all'ex Caserma Piave

Descrizione:

Sono state inviate a Venezia le richieste di contributo per i danni dall'alluvione giunte nei giorni scorsi: tra privati cittadini e attività economiche, la somma dei danni sfiora il milione di euro.
«Ricordiamo – sottolinea il Sindaco, Jacopo Massaro – che in questa occasione si trattava delle prime misure di sostegno immediato, che riguardavano interventi strututrali solamente sull'abitazione principale per i cittadini, e per danni a sedi, attrettature e materiali per le attività economiche. Non erano interessate quindi le seconde case, il patrimonio boschivo e i beni mobili, esclusi gli arredi di cucina e camera da letto».
Le domande totali sono statte 106, 83 da parte di cittadini e le restanti 23 da aziende e imprese; 540mila i danni subiti dai primi, poco più di 410mila dai secondi.
«Con questa ricognizione, era stato fissato un tetto massimo di contributi a 5mila euro per i privati e 20mila per le attività economiche. - ricorda Massaro – Si trattava di sostenere le prime spese, necessarie per mettere in sicurezza e abitabile la propria abitazione o per riprendere l'attività lavorativa; non mancheranno nuove occasioni per presentare richieste come queste, e quindi rinnovo a tutti l'invito a conservare la documentazione fotografica, preventivi, fatture e tutto quanto possa attestare il danno ed i lavori effettuati. I parametri dei contributi e gli interventi interessati sono stati individuati da un'ordinanza emanata dalla Protezione Civile nazionale».
In questi giorni, intanto, è stata anche firmata l'ordinanza che individua un'area per il deposito delle ceppaie (la parte d'albero attaccata alle radici che rimane nel terreno dopo il taglio), che potranno essere conferite all'ex Caserma Piave, in uno spazio appositamente individuato: «Quello dello smaltimento delle ceppaie, e in generale del materiale legnoso inutiilizzabile, è un problema che ci è stato segnalato da diversi cittadini: abbiamo pensato così di realizzare un sito unico di stoccaggio dove i residenti potranno portare il materiale legnoso, in un'area facilmente raggiungibile, ma che comunque non sia troppo visibile».
L'area verrà aperta dopo Natale e sarà custodita dagli uomini della Protezione Civile comunale e da volontari: sarà possibile accedervi dalle 9 alle 12 nelle giornate di giovedì 27 dicembre, venerdì 28 dicembre, mercoledì 2 gennaio e giovedì 3 gennaio: «Ringraziamo la nostra Protezione Civile e tutti i volontari – sottolinea il sindaco – che si sono messi a disposizione della cittadinanza anche in questo periodo di feste».
Per poter conferire il materiale, dovrà essere esibito un documento di identità che attesti la residenza nel Comune di Belluno e un modulo, scaricabile dal sito del Comune, che attesti “che il materiale che si
intende conferire provenga da un terreno ricadente all’interno del territorio comunale”.

Allegati
P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net