logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Maggio  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
             

Comunicato

Comunicato

Comune:

Belluno

Data:

13/03/2017 00:00

Oggetto:

“PERT – Vita e miracoli del partigiano Sandro Pertini”, venerdì 17 marzo al Comunale
Spettacolo teatrale per la rassegna di Teatro civile, in occasione del 70° anniversario del conferimento alla Città di Belluno della Medaglia d’Oro al Valor Militare

Descrizione:

Venerdì 17 marzo la Città di Belluno sarà chiamata a festeggiare la ricorrenza del 70° anniversario del conferimento della Medaglia d’Oro al Valor militare, di cui la Città fu insignita il 16 marzo 1945.
Tra le iniziative in calendario, alle 20.45, al Teatro comunale, andrà in scena lo spettacolo “PERT – Il resistente. Vita e miracoli del Partigiano Sandro Pertini”, scritto da Giuseppe e Aldo Rapè, con Aldo Rapè, proposto nell’ambito della rassegna di Teatro civile realizzata dalla Fondazione Teatri delle Dolomiti, in sinergia con il Comune di Belluno e con Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e di Pace.
Per informazioni e prenotazioni, chiamare la Fondazione Teatri al numero 0437 956305 o scrivere a fondazioneteatridolomiti@yahoo.it. Prevendita presso la biglietteria del Museo civico “Fulcis” in piazza Vittorio Emanuele II negli orari di apertura del Museo. Il giorno dello spettacolo, prevendita la botteghino del Teatro comunale dalle ore 17. Biglietto intero: € 10; ridotto € 5 (studenti con tessera e over 65).
Lo stesso spettacolo verrà proposto agli studenti, venerdì mattina, alle ore 9.00.

“PERT – Il resistente. Vita e miracoli del Partigiano Sandro Pertini”
Note degli autori
l Partigiano Pert, lungi dal narrare semplicemente le gesta straordinarie di un eroe vissuto in un determinato contesto storico, vuole essere una riflessione profonda sui grandi interrogativi dell’uomo di ogni tempo.
Il valore della libertà, l’impegno politico come bussola dell’intera esistenza, la coerenza e la fedeltà alle proprie idee come disciplina di vita, l’ascolto obbediente alle voci profonde della coscienza, il sacrificio della propria sfera personale a favore dell’impegno per il bene comune. Un racconto di immagini, suoni, parole sublimate dal linguaggio poetico del teatro.
Il partigiano Sandro Pertini come figura universale di ogni combattente che in ogni tempo e a ogni latitudine ha avversato la tirannide, l’ingiustizia sociale e l’oppressione. Una cronologia dell’anima narrata attraverso i fatti nodali della vita di Pertini, quelli che hanno determinato i passaggi fondanti di un’intera esistenza, per trarre una lezione per l’oggi.
In un momento di grave crisi ideologica dove l’azione politica si è svuotata di riferimenti alti di pensiero per ridursi a becero tatticismo e a convenienza bassa del momento, recuperare la figura di Sandro Pertini può servire da antidoto efficace per un impegno rinnovato di tutti. Una storia sullo sfondo della “Resistenza” come scenario privilegiato del riscatto morale e civile di un intero popolo.
“Resistenza” intesa non solo nell’accezione storica della lotta partigiana al nazi-fascismo in Italia, ma anche nel suo significato di battaglia interiore per rompere gli argini dell’intimismo e del mero soddisfacimento dei propri bisogni personali in favore dell’impegno per la costruzione di un domani migliore per tutti.
Un modo per imparare a essere sempre partigiani. Partigiani nel significato più bello che questa parola può assumere. Il partigiano come uomo di parte, che lungi dall’essere fazioso, professa con coerenza il proprio credo personale, si assume la responsabilità delle proprie scelte, prende posizione e non resta nell a vaghezza, sa riconoscere il bene dal male, non si lascia compare da nessuno.
Partigiano come visionario del futuro e non come utilizzatore del presente.

Aldo Rapè (autore e attore)
Si forma attraverso studi accademici e laboratoriali con maestri quali Paolo Nani, Peter Echo, Emmanuel Gallot La Vallèe, Carlo Colombaioni. Approfondisce la struttura recitativa e di improvvisazione, attraverso studi specifici sulla Commedia dell’arte e la metodologia di scuola russa. Si forma inoltre con docenti dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. Lavora sia al teatro che al cinema. Ottiene numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali, sia come autore che attore.

P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net