logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
             

Comunicato

Comunicato

Comune:

Belluno

Data:

07/11/2019 00:00

Oggetto:

“Passi e trapassi”: il programma di domenica 10 novembre
Concerto in Cimitero, visita al Cimitero di Feltre e spettacolo di RadioTeatro “Quellicheconlavoce”

Descrizione:

“Passi e trapassi”, la rassegna del Comune di Belluno dedicata ai temi della morte, curata da Claudia Alpago-Novello, si avvia alla conclusione.
Domenica 10 novembre, alle 11, il primo appuntamento è al Cimitero di Prade, che, come già nelle scorse edizioni, diventa luogo per eccellenza del ricordo e della memoria collettiva e si anima e dialoga con i visitatori attraverso la musica e l’arte.
Il gruppo “Na Fuoia”, con Andrea Da Cortà, Annachiara Belli e Pina Sabatini, proporrà il concerto “Ultreya va. Quanti finali per un cammino”: Ultreya era il grido in incoraggiamento che nel Medio Evo si scambiavano i pellegrini lungo il cammino di Santiago di Compostela : “Ultreya! Avanti!”. La risposta è: “Et suseia (e più in alto)”.

Il duo “Na Fuoia” (in questo caso un terzetto), che significa “una foglia” nella parlata ladina del Cadore, è nato nel 2012 dall’incontro di due musicisti con la passione per la musica tradizionale e dedicato interamente alla montagna bellunese, alle valli strette intorno alle aree più belle delle Dolomiti, ed esegue una musica raccolta direttamente dagli ultimi suonatori tradizionali e in parte basata sulle melodie contenute in un vecchio manoscritto, rinvenuto a San Vito di Cadore, senza per questo rinunciare a nuove composizioni che risentono di un gusto più moderno.

Alle 13.45, il pomeriggio si apre al Cimitero di Feltre, in via Santo Spirito: come già nelle ultime edizioni, “Passi e Trapassi” sconfina oltre il territorio cittadino attraverso un percorso di scoperta, questa volta all’interno del cimitero di Feltre, con una passeggiata guidata da Isabella Pilo.
Prenotazione obbligatoria entro l’8 novembre al 338 4480642, via WhatsApp oppure scrivendo a isapilo67@gmail.com.

Il gran finale andrà in scena al Teatro comunale di Belluno, alle 21, “Amore 414”, uno spettacolo di RadioTeatro della Compagnia “Quellicheconlavoce”.
Sulle note di un tango appassionato, il Cimitero, protagonista ironico e irriverente, si anima per raccontarci le storie di Augusto, Manuel, Olga, Rebecca ed Esperanza, morti per amore e seppelliti nel lotto 414, destinato ai cadaveri non reclamati da nessuno. Uno spettacolo divertente che, parlando di morti, ricorda a noi tutti l’importanza di essere vivi.
Voci: Luca Violini; pianoforte: Davide Caprari.
Spettacolo a pagamento. Informazioni e prenotazioni presso il Museo di Palazzo Fulcis in orario di apertura del museo. Telefono: 0437 956305.

Attore, doppiatore, regista, Luca Violini è nato ad Ancona nel 1966. È una delle più importanti e note voci nazionali nel panorama del doppiaggio cinematografico, documentaristico, pubblicitario, televisivo e radiofonico. La sua è la voce di numerosi attori nonché di molti personaggi dei cartoni animati. Sempre in qualità di speaker ha collaborato e collabora a numerose trasmissioni televisive di successo quali, “Alle falde del Kilimangiaro”, “Geo & Geo, ”Uno Mattina”, ecc. Da diversi anni si dedica attivamente alla creazione ed elaborazione di una particolare forma di spettacolo, la lettura teatrale, basata sulla rappresentazione audio-scenica di classici della letteratura mondiale e testi appositamente scritti per questo nuovo genere. È fra gli ideatori della struttura “Quelli che con la voce...” Produzioni, di cui è anche il Direttore Artistico.

"Quellicheconlavoce…" Produzioni è la prima compagnia teatrale in Italia dedicata esclusivamente alla lettura e alle suggestioni della voce.
Fondata nel 2001 da Luca Violini e Francesco Cardinali, la compagnia ha prodotto 36 spettacoli, fra letture teatrali e letture concerto, e ha al suo attivo centinaia di rappresentazioni in tutta Italia, in teatri, auditorium, scuole e spazi pubblici. Il particolare genere di spettacolo che la compagnia propone, si incentra sul grande potere dell’udito, l’unico senso capace di offrirci il privilegio, oggi sempre più raro, di liberare completamente la nostra fantasia. Sul palco sono protagonisti la voce, usata come versatile strumento in grado di "suonare" le parole di un testo, la musica e i rumori che creano una scenografia immaginaria, e poi il microfono, l'amplificazione e le luci, che ne permettono la totale sottolineatura.
Dall’idea originale di lettura teatrale e lettura concerto (con musica dal vivo), la compagnia ha sviluppato e fatto evolvere questa idea artistica in una nuova forma di spettacolo che ha battezzato Radioteatro.

P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net