logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Belluno

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Marzo  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
             

Malattia - Disabilità - Dipendenze

SSD Servizio Sociale Disabilità - Ulss

Si tratta di un servizio multi professionale che ha il compito di accompagnare la persona con disabilità e la famiglia nel percorso di vita attraverso attività di consulenza, orientamento, sostegno e valutazione psicologica, progetti educativi e riabilitativi.
»Vai al sito dell’ULSS

SER.D. - Servizio Dipendenze – Ulss

Il servizio è attivo nell’ambito dei problemi di droga, gioco d’azzardo patologico, alcool, tabacco e psicofarmaci, si occupa di progetti di reinserimento sociale, inserimento in Comunità Terapeutiche, assistenza, collaborazione con gruppi di auto-aiuto, corsi di disassuefazione al fumo, sostegno ai familiari.
»Vai al sito dell'ULSS

Sostegni economici

Esenzione della spesa sanitaria

Il cittadino che rientra in una delle tipologie di esenzione (disoccupati, età superiore ai 65 anni o inferiore ai 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con determinato reddito, cittadini titolari di pensione al minimo) per aver diritto all’esenzione o alla riduzione parziale dalla compartecipazione alla spesa sanitaria, deve presentare al Medico prescrittore, il certificato di esenzione rilasciato dalla propria ULSS. Il medico, accertato il diritto, deve riportare nell’apposito spazio della ricetta il relativo codice di esenzione.
»Vai al sito dell'Ulss 1

Agevolazioni fiscali per le persone con disabilità

Per le persone con disabilità e i loro familiari sono previste numerose agevolazioni fiscali, dall’acquisto di veicoli, la detrazione delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza o per l’eliminazione delle barriere architettoniche, le agevolazioni per i non vedenti e per i sordi, quelle sugli acquisti degli ausili tecnici e informatici.
»Vai al sito dell'Agenzia delle Entrate

Agevolazioni tariffarie per il servizio di trasporto pubblico

Agli utenti appartenenti a fasce deboli vengono applicate riduzioni sulle tariffe del solo abbonamento per il servizio di trasporto pubblico urbano ed extraurbano.
La riduzione tariffaria spetta:

  • ai pensionati ultra sessantenni, privi di reddito che godono della pensione non superiore a quella minima pari ad Euro 6.597,63 se singoli e ad Euro 13.195,26 per le persone coniugate;
  • agli invalidi e portatori di handicap, riconosciuti tali dalla Commissione medica provinciale, con una percentuale di invalidità superiore al 67%, che percepiscono un trattamento di invalidità non superiore ad Euro 19.792,89;
  • agli invalidi del lavoro con invalidità non inferiore all'80%;
  • ai ciechi civili assoluti;
  • ai sordomuti ed ai ciechi con residuo visivo fino a 1/10, con trattamento di invalidità non superiore ad Euro 19.792,89;
  • ai minori invalidi, indipendentemente dal trattamento economico riconosciuto per l'invalidità, che godono di indennità di accompagnamento;
  • agli esercenti la patria potestà di minori riconosciuti disabili;
  • agli accompagnatori di invalidi per servizio, di guerra e di ciechi titolari di indennità di accompagnamento;
  • agli invalidi e mutilati di guerra o per servizio, apparteneneti alle categorie dalla prima all'ottava, indipendentemente dall'ammontare del trattamento economico riconosciuto a seguito dell'invalidità stessa e dagli altri redditi percepiti

I residenti in Comune di Belluno debbono presentare istanza direttamente alla Provincia di Belluno, la quale rilascerà una tessera che ha validità dieci anni dal rilascio, sempre che perdurino i requisiti per l'emissione.
L'interessato si può presentare alle biglietterie delle società di trasporto pubblico locale per acquistare l'abbonamento a tariffa agevolata rispetto alla tariffa piena in relazione alla tipologia.
»Maggiori informazioni e moduli sul sito della Provincia di Belluno

Bonus asilo nido e forme di supporto presso la propria abitazione

E' un contributo di massimo 1.000 euro, per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. Il premio è corrisposto direttamente dall’INPS su domanda del genitore, la domanda può essere fatta direttamente online sul sito dell'INPS entro il 31/12/2018.
L’agevolazione per gli asili nido è stanziata in 11 rate mensili da 90,91 euro per ogni retta pagata e documentata.
Per quanto riguarda le forme di assistenza presso la propria abitazione, invece, il bonus è riconosciuto in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche. La somma di 1.000 euro, in questo caso, è erogata in un'unica soluzione direttamente al genitore richiedente.
»Vai al sito dell’INPS

Assistenza domiciliare “Home care premium” - Inps

Le prestazioni di assistenza domiciliare si rivolgono alle persone non autosufficienti, con l'obiettivo di intervenire sulla sfera socio-assistenziale e prevenire il decadimento cognitivo. I beneficiari avranno diritto, oltre a un contributo economico finalizzato al rimborso della spesa sostenuta per un assistente familiare, anche a una prestazione integrativa a supporto del loro piano assistenziale.
»Vai al sito dell'INPS

Cure dentarie gratuite

La Regione del Veneto con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1299 del 16 agosto 2017 individua tre fasce di utenti per i quali visite e cure dentarie saranno gratuite nelle strutture pubbliche: i giovani dagli zero ai 14 anni (indipendentemente dal reddito familiare), le persone in situazione di vulnerabilità sanitaria (pazienti oncologici, psichici, disabili), e quelle in vulnerabilità sociale, persone che non superano gli 8mila 263 euro di reddito, oppure gli 11.300 se con coniuge a carico, e via via con soglie discendenti se con figli a carico.
»Maggiori informazioni

Accordo Odontoiatria Sociale

Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, l’ANDI e l’OCI hanno siglato un accordo per offrire 5 prestazioni odontoiatriche a prezzi calmierati. Le prestazioni sono: visita odontoiatrica, ablazione del tartaro e insegnamento igiene orale, sigillatura dei solchi dei molari e premolari, estrazione dei denti compromessi, protesi parziale in resina con ganci a filo e protesi totale in resina.
I soggetti che possono richiedere le prestazioni (ai dentisti aderenti) sono:

  • soggetti con indice di misura della condizione economica-patrimoniale (ISEE) non superiore a € 8.000,
  • soggetti attualmente esenti dai ticket sanitari per motivi anagrafici, per patologie croniche e invalidanti e inabili al lavoro con indice ISEE non superiore a € 10.000;
  • titolari della social card;
  • esclusivamente per la visita odontoiatrica, ablazione del tartaro e l’insegnamento dell’igiene orale, per tutte le donne in gravidanza senza vincoli di reddito.

»Vai al sito

Contributo economico per il confezionamento di protesi dentarie

I cittadini residenti nel Veneto con più di 64 anni e appartenenti a un nucleo familiare con un reddito lordo complessivo riferito all’anno precedente inferiore a € 36.151,98, possono richiedere il contributo per il confezionamento di protesi dentarie di € 200 per ogni arcata (superiore e/o inferiore), ripetibile ogni 4 anni.
»Maggiori informazioni

Contributo economico per l’acquisto di parrucca

La Giunta Regionale del Veneto ha approvato l’erogazione di un contributo economico, del limite massimo di  € 300,00, per l’acquisto di una parrucca a favore delle assistite, residenti nella Regione del Veneto, affette da alopecia a seguito di terapia chemioterapica conseguente a patologia tumorale mammaria. Le assistite, in possesso delle caratteristiche sopra riportate e di esenzione per reddito inerenti una delle seguenti codifiche: 6R27R2, 7R3, 7R47R5, possono presentare domanda al Distretto Socio Sanitario di residenza, compilando l’apposito modulo.
»Maggiori informazioni

Permessi e periodi di congedo straordinario retribuiti

I lavoratori disabili in situazione di gravità o i lavoratori dipendenti con familiari disabili in situazione di gravità possono beneficiare di permessi retribuiti.
»Vai al sito dell’INPS

Assegno mensile di assistenza

L’assegno mensile è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei soggetti ai quali è stata riconosciuta una riduzione parziale della capacità lavorativa (dal 74% al 99%) e con un reddito inferiore alle soglie previste annualmente dalla legge.
»Vai al sito dell’INPS

Impegnativa di Cura Domiciliare - ICD

ICD è un contributo erogato per l’assistenza delle persone non autosufficienti al proprio domicilio. Serve ad acquistare direttamente prestazioni di supporto e assistenza nella vita quotidiana, ad integrazione delle attività di assistenza domiciliare dell’ULSS.
»Vai al sito dell'ULSS

«Ritorna alla pagina Sportello Famiglia»

P.zza Duomo, 1
C.F. e P.Iva 00132550252
info@comune.belluno.it PEC: belluno.bl@cert.ip-veneto.net